CORSI DI FORMAZIONE

   
Il Progetto Educativo Individualizzato: come tradurlo in pratica?

Codice: 20605

Prezzo: 195,00 € + Iva 22% se dovuta.

Promozione: per le iscrizioni effettuate entro il 15.09.2019
         180,00 € + Iva 22% se dovuta.

La quota di iscrizione comprende i materiali didattici, il pranzo e le spese di segreteria.
La quota di iscrizione viene ridotta a €180,00 a persona (+ IVA 22%, se dovuta) per le iscrizioni di gruppo (almeno 3 persone).[/color]
Gli sconti non sono cumulabili.
Le iscrizioni verranno chiuse il 5 novembre 2019 oppure al raggiungimento della quota massima di iscritti.

Ogni fattura in esenzione IVA con importo superiore a €77,47 avrà un importo aggiuntivo di €2 per l'imposta di bollo assolta in modo virtuale.

Sono previsti n. 7 crediti formativi per gli Assistenti Sociali, in base alla convenzione con il CROAS del Veneto (ID evento 32830).

Non sono previsti i crediti ECM


N° massimo partecipanti: 25
Posti disponibili: Si
DATA, LUOGO E ORARI DI SVOLGIMENTO

15/11/2019   Montagnana (PD)   Fondazione Franchin Simon onlus
    dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00

DESCRIZIONE GENERALE
I Progetti Educativi Individualizzati fanno ormai parte delle prassi organizzative e documentali delle organizzazioni che erogano servizi alla Persona con disabilità. Il progetto ha sicuramente favorito una maggiore attenzione ai bisogni del singolo ed un approccio multidimensionale.
Tuttavia non è solo un documento, in cui vengono riportate le decisioni e le attività che si dovrebbero svolgere con la persona; deve costituire il punto di riferimento quotidiano per tutte le figure professionali, per ritrovare gli interventi da svolgere sulla Persona, che devono quindi essere concretamente attuati.
Eppure, in molti casi, i progetti personalizzati restano un riferimento “di massima”, magari letti da ogni operatore al momento della stesura, ma difficilmente applicati in maniera sistematica ed aggiornati effettivamente al variare dei bisogni della persona. Come fare allora a tradurre realmente in pratica i progetti personalizzati? Come renderli veri strumenti di lavoro?
Occorre, prima di tutto, utilizzare strumenti per la valutazione globale degli utenti, che coinvolgano tutti gli operatori del servizio e che favoriscano l’individuazione del suo potenziale in relazione all’ambiente di vita.
Occorre imparare a definire obiettivi specifici coerenti con le risorse disponibili e a verificarli in maniera oggettiva, misurando effettivamente i risultati ottenuti, senza cadere nell’autoreferenzialità.
Occorre usare strumenti e modalità di comunicazione snelli, dinamici, sintetici, facilmente consultabili dagli operatori e facilmente aggiornabili in caso di variazioni.
Ciò che proponiamo con questo corso non è tanto la modalità per costruire o definire un progetto, bensì le modalità e gli strumenti per metterlo veramente in pratica nella quotidianità.
DESTINATARI
La proposta formativa è rivolta a tutte le figure che operano nell’ambito dei servizi alla Persona con disabilità.
E’ previsto un numero massimo di 25 partecipanti, al fine di consentire l’interazione e lo scambio di esperienze.
OBIETTIVI
La finalità del corso sarà, pertanto, fornire ai partecipanti delle chiavi di lettura per analizzare il proprio contesto di lavoro e per capire in quali dimensioni ed in che modo far sì che il progetto individualizzato diventi uno strumento dell’équipe del servizio ed una guida verso gli obiettivi da raggiungere.
Saranno presentati a questo scopo esperienze ed esempi provenienti da realtà in cui il lavoro per obiettivi è diventato una modalità operativa, per attivare un confronto diretto e delineare proposte da mettere in pratica da subito.
EDIZIONE: Edizione 2019
PROGRAMMA DELL'EDIZIONE
Gli argomenti trattati saranno i seguenti:
- La personalizzazione degli interventi attraverso il Progetto di Vita della PcD
- Funzionamento individuale: dal modello AAIDD ai DOMINI della QdV
- Il programma personalizzato: dai principi alle fasi per l’elaborazione
- Obiettivi del programma personalizzato
- La manutenzione di un progetto: valutazione e revisione
- Analisi e stesura da parte dei partecipanti di alcuni progetti a titolo esemplificativo
DOCENTI

Ferraresso Daniele
Pedagogista Clinico, Esperto nei Processi formativi, Formatore e Consulente per enti pubblici e privati, Specializzato per persone con disabilità intellettiva, Progettista e Coordinatore Educativo presso l'Associazione "LaLuna Impresa Sociale" di San Giovanni di Casarsa (PN)

TUTOR

Bressan Anesa
Consulente e Formatore Senior di Studio VEGA s.r.l.

   
© Studio Vega s.r.l. 2011 | Privacy | Note legali | Credits | Condizioni di pagamento | P.Iva 03476600261 info@studiovega.it